Dal 286 al 402 a. c., sotto l’imperatore  Massimiliano, Milano diventa capitale dell’Impero romano d’Occidente col nome di Mediolanum. Una storia illustre e poco conosciuta che, in vista dell’Expo 2015, il Comune di Milano ha voluto valorizzare grazie alla creazione di un percorso a piedi nei siti e nei beni archeologici della città antica.

Il percorso in nove tappe si snoda da via San Giovanni sul Muro, in prossimità di piazza Cairoli, alla Chiesa di San Lorenzo e porta i milanesi e i turisti alla scoperta dei luoghi della Milano Romana.  Le sorprese sono davvero tante. Alcune molto eclatanti, come i resti del Palazzo Imperiale in via della Brisa, o la Torre di Ansperto che sorgeva a guardia del quartiere Imperiale e si ammira oggi nel Museo Archeologico nel convento di San Maurizio al Monastero Maggiore. Oppure il Foro Romano dell’antica Mediolanum che sorge proprio alle fondamenta della Pinacoteca milanese, nell’area compresa tra piazza Pio XI, piazza San Sepolcro e via della Zecca. Altre vestigia sono più nascoste e vanno “scoperte” seguendo una apposita segnaletica a terra e le indicazioni del percorso affisse in vari punti della città e nelle fermate della metropolitana. Ma non è tutto.

Ai visitatori del Civico Museo Archeologico, in Corso Magenta 15, è messa a disposizione un’apposita mappa col percorso mentre svariate targhe con informazioni in italiano e in inglese sono state posizionate sulle facciate degli edifici pubblici e privati dove sono presenti resti romani. Grazie al QR Code posto su tali targhe è possibile accedere via smartphone ai siti web del Turismo e del Civico Museo Archeologico.

Per saperne di più su Milano romana

Visite alla Milano romana e medievale

 

 

Torna alle News